• Giala

Giala intervistati da "Passione Vera"

Il progetto Giala su "Passione Vera" il giornale e sito web di Fabia Tonazzi, dedicato a tutti coloro che si muovono nel mondo grazie a una loro grande passione. In questo caso la musica.

Ecco qui un estratto dell'intervista:


"Chi è Giala?

Giala, coppia artistica musicale ed eclettica nasce dalla collaborazione collaudata di Giovanni Gianda Bedetti e Laura Battello, vediamo cosa ci raccontano..

Giala” in tre parole per dirci di cosa si tratta e di cosa vi occupate.

Già incontra Là e il suono appare” Così rispondono alla primissima domanda i nostri artisti di oggi…Ma vediamo con maggiori dettagli cosa rende speciale il loro progetto.

“Giala” nasce dalla vita. Entrambi siamo cresciuti suonando o cantando ogni giorno anche senza pubblico, per il puro piacere di realizzare musica…Là, dopo alcune esperienze giovanili con qualche gruppo, come cantautrice e insegnate ai bambini piccoli, ha fermato il suo porto in Già.

Già è un espertissimo tecnico del suono oltre che un musicista!Già ha proseguito in attività laboratoriali per bambini di tutte le età.!In particolare sono da menzionare il “club74 gruppo musica” all’OSC di Mendrisio e il progetto musicale Alchechengi con l’A.P.S Margini Obliqui (che trae il nome dal primo libro pubblicato da Già) presso il DSM dell’azienda ospedaliera S.Anna di Como. Questo progetto è condiviso anche da Là da qualche anno...."


Per proseguire nella lettura clicca qui: https://www.passionevera.it/il-progetto-giala-di-giovanni-e-laura/



Ma chi è la nostra amica Fabia? Ecco come si racconta a partire dalla sua infanzia..


"Sono una persona molto curiosa alla quale piace conoscere cose, situazioni, persone, esperienze. Sono “la più piccola di casa”. Ho una sorella di 10 anni più grande. E’ un vero modello da seguire dal punto di vista professionale. Lei è il mio opposto: pensa e agisce, sembra non avere paura mai di nulla, cambia nazione senza remore, dice la sua senza preoccuparsi se quello che dice può ferire o meno chi gli sta intorno. In una parola? “Forte”. Sono sempre stata messa a paragone con lei in tutto, ma tra gli aspetti comuni che ci rendono ancora legate ci sono l’amore per il bello, per la novità, la profondità d’animo e il coraggio di non arrendersi. Io sono tanto riflessiva quanto impulsiva!



Mi sono avvicinata alla scrittura proprio per poter esprimere liberamente chi sono e cosa voglio, spesso dipinta come “una persona con la testa tra le nuvole” ho trovato nella scrittura l’essenza di ciò che sono liberando le mie passioni. Passioni vere è il frutto di un percorso interiore. Ho preso il mio patentino da giornalista pubblicista nel 2014 presso una radio locale. Mi ero laureata da alcuni anni e volevo specializzarmi in qualcosa che per me fosse importante. Cosa c’è di più bello se non trasmettere al mondo intero quanto l’uomo abbia creato valore con le sue opere negli anni? Ho studiato inglese, francese e tedesco e materie di stampo economico commerciale a scuola, all’università ho approfondito materie inerenti all’aspetto psicologico e sociale, prediligendo il settore editoriale. La passione e lo studio per il social media e il marketing è arrivato subito dopo! Sono educatrice socioculturale, giornalista pubblicista e la mia laurea mi da l’accesso all’insegnamento della materia “teoria e tecnica della comunicazione” ancora poco richiesta in Italia. Tornando al mondo della scrittura….Ho scritto per vari giornali on-line, cultura, attualità, gossip, cucina, sport, ho avuto modo di fare esperienza come speaker, social media per i privati, di dedicarmi alla vendita applicata alla comunicazione, di partecipare sia come ospite sia come protagonista ad alcuni programmi tv…


Ma da sempre ho sentito l’esigenza di dare spazio, a mio modo, a chi non molla mai: agli artisti, agli scrittori, ai musicisti e a tutte quelle persone di valore che per un motivo o per un altro sono ancora all’inizio della loro strada e cercano di farsi largo nonostante tutto. Si, Passionevera ha questa “mission”. Dare spazio a chi sta cercando di portare innovazione e vuole dire la sua perché crede in quello che fa ed è convinto di potercela fare.


Cosa c’è di più forte della passione?Kindlyangels nasce subito dopo la mia laurea. Avrei voluto realizzare una tesi sulla funzione mediatica degli angeli nella contemporaneità ma non ero troppo convinta! Così in seguito a questa forte attrazione verso l’argomento angeli e alla spiritualità, ho aperto kindllyangels. Un modo come un altro per restare in contatto con la preghiera, l’amore, la speranza. Una carezza per strappare un sorriso a quanti ne sentono l’utilità! 😉 "


Bene! quindi ringraziamo Fabia per lo spazio dedicatoci sul suo giornale e ci rileggiamo per le prossime novità musicali e i prossimi articoli :-)



27 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti